28 novembre 2008

Mourinho

L'ho letta su Repubblica poco fa e mi ha fatto morire!

Finanza creativa
Il miglior affare del mondo? Comprare Mourinho per quello che vale e rivenderlo per quello che crede di valere...


Buon fine settimana a tutti. Questo sará un fine settimana lungo per noi perché lunedí é festa. Io vado dai suoceri per la matança do porco (non credo sia necessario tradurre). Non assisto alla matança perché mi fa estremamente impressione. Al massimo della matança provo la carne alla brace...

26 novembre 2008

In paradiso

Sono in paradiso!


É appena passato a trovarci un collega, diventato papá da poco, con sua moglie e il piccolo batuffolino!
Tenerlo in braccio é stato come un tuffo nel passato. Il piccolo é delizioso, profumoso, goloso e, come ogni bebé, vede solo la zizza di mammá :)

Benvenuto e che la vita ti sorrida!

25 novembre 2008

O karaoke da galinha

Nelle ultime settimane David canta (e mi fa cantare) una canzoncina molto divertente e, diciamocelo pure, viziante. Ha per soggetto una gallina (galinha) mezza pazza (patareca) che é un caso singolare e che sta sempre allucinata.

La cantiamo appena svegli, la cantiamo a tavola, la cantiamo in bagno. La cantiamo sempre.

A tratti David adatta la canzone a "mãezinha patareca" la mammina mezza pazza che ovviamente sarei io, chissá perché...

Ho trovato la versione karaoke da condividere assolutamente con voi; a vostro rischio e pericolo peró, perché una volta che vi entra in testa non se ne esce più!

E vai con la Galinha Patareca


20 novembre 2008

Tudo o que é pequeno tem graça

I portoghesi usano quest'espressione per dire che tutto ció che é piccolo é bello, aggraziato, carino etc. In linea di massima concordo anche se, per esempio, quando immagino una teglia di gnocchi al forno di mia mamma, la vorrei tutto meno che piccola!

Lo scorso fine settimana, a casa dei suoceri, quest'espressione é stata usata ed abusata. Ovviamente con un motivo, che é questo:







É un cucciolo di lepre che mio suocero ha salvato da morte certa da trattore portandolo a casa e cercando di sfamarlo. Non mi é chiaro se la mamma del cucciolo ha fatto una brutta fine o no. E, pensandoci bene, non voglio neanche saperlo...

In ogni caso David ha adorato il cucciolo, al quale ha dato latte e coccole. L'adorazione non é stata reciproca purtroppo. Mettetevi nei panni del leprotto ed immaginerete subito che quello che cercate non é un bimbo che grida gioiosamente la sua felicitá alla vostra presenza, ma la tetta calda e piena di latte della vostra mamma lepre. Potere della zizza!
E vabbuó, mica si puó avere tutto ;)

Vi lascio qualche filmato.


video

video

Devo dire che mio suocero adora gli animali, sia quelli da compagnia (i suoi cani ed i suoi tantissimi gatti) sia quelli da allevamento; per lui é un piacere ed un obbligo prendersi cura di loro.

Ricordo che qualche anno fa uno dei maialini appena nati del suo allevamento aveva una gamba rotta. Lo sfamó con un biberon, lo tenne lontano dagli altri finché non crebbe e si rimise in sesto, grande e forte. Il maialino lo seguiva dovunque, meglio di un cane. Cercava le sue coccole. Dormiva abbracciato al cane e al gatto. Imitando il gatto, saltava sul sofá. Purtroppo poi la vita ha seguito il suo corso naturale ed il maialino, ormai cresciuto, é ritornato insieme agli altri compiendo il suo destino (chouriços, prosciutti, costolette & co.). Si fa quel che si puó, quando si puó.

Comunque "tudo o que é pequeno tem graça"!

18 novembre 2008

Per la serie "catenelle globali": oggi MammaManga mi ha strappato un sorriso

La cara amica MammaManga protagonista, qualche mese, fa di un ritrovamento in stile Carramba (e qui possiamo confermare che il potere della rete é infinito) oggi mi ha inviato una specie di catenella che voglio condividere globalmente con voi:

Berlusconi in groppa al suo cavallo Pier Furia sta aspettando il verde per attraversare la strada, quando una bambina su una bicicletta nuova di zecca si ferma accanto a lui.
«Bella bici» dice il premier «te l'ha portata Babbo Natale?»«Certo che me l'ha regalata lui» risponde la bimba.Dopo aver scrutato la bicicletta, il presidente del consiglio consegna nella mani della piccina una multa da 5 euro.«La prossima volta» le dice «dì a Babbo Natale di mettere sulla bicicletta una luce posteriore».La bambina, per nulla intimorita, lo guarda e gli dice:«Bel cavallo, signore. Gliel'ha portato Babbo Natale?» «Certo che me lo ha portato lui» risponde Silvio con aria stupita e divertita.«Allora» continua la bambina «la prossima volta dica a Babbo Natale che i coglioni vanno sotto il cavallo, non sopra».


La catenella, paventando lo scenario di una rielezione del cogl...., ehm, del cavaliere a cavallo, esortava a compiere l'obbligo civile e morale di inviarlo per lo meno a cinque persone. Obbligo piú che adempiuto :)

Grazie MammaManga!

PS: A proposito grazie anche per l' e-mail "toccasana" dell'altro giorno, messaggio che, per il suo contenunto, non potrá essere divulgato su questo spazio ;)

12 novembre 2008

Molte cose

Sono giorni che non ho tempo per scrivere.

Sono stati giorni di compleanni (David ha compiuto tre anni il 4 novembre ed abbiamo fatto una bella festa), giorni di cambiamenti (gli americani hanno fatto la loro rivoluzione pacifica e anche qui siamo rimasti a guardare e a cercare di sperare), giorni di malattie (David é malato da 4 giorni, sospetto si tratti di parotite, gli orecchioni insomma, perché ieri si é presentato il caratteristico rigonfiamento ai lati del collo, oggi comunque andiamo dal medico per la conferma) e giorni di delusioni e notizie cosí cosí.

La voglia é poca, l'umore molto basso. Mi sono scocciata di una serie di situazioni e persone che vorrei cacciare a pedate dalla mia vita.

Forse é meglio che compri un paio di stivali con la punta di ferro...