30 novembre 2007

Sci

Ué Ué!

Premetto che a sciare non ci sono mai stata, la neve si e no l'avró vista 2 3 volte in vita mia. Premetto pure che in questo angolino di Europa dove vivo la neve é praticamente un miraggio (zone montagnose ce ne sono poche, l'unico posto dove, eventualmente si potrebbe praticare lo sci é nella Serra da Estrela, ma siccome nevica raramente... come dire...l'acque é poche e a papere nun gallegge!).

Premesso questo vi racconto che stiamo cercando di organizzare qualche giorno in Sierra Nevada, la vicina Spagna dove, mi dicono, di neve se ne trova e quindi possiamo toglierci lo sfizio. Benvenuti tutti quelli che si vogliono unire a noi.

Per questo ieri sera, come parte del nostro regalo di Natale per David, abbiamo comprato un vestito da sci, guanti, scarpe e calzettoni per lui, tutto in miniatura, tutto molto carino e neanche caro. Non nego che mio figlio si é divertito da matti (andare in camerino, io e lui, per provere sta tutina grande, grossa, calda, é stato una macchietta, ha riso saporitamente!) e non nego pure che non voleva in nessun modo lasciare gli stivali termici per metterli nella busta della spesa. Appena ci abbiamo provato ci ha risposto con un secco e autoritario: Não! É minha! Credo non ci sia bisogno di tradurre...

Ho immaginato noi due a giocare nella neve, con lo slittino, a rotolarci, a farci delle belle e grasse risate mentre io, mamma, rotolo rovinosamente a terra e lui, figlio, in piedi, in perfetto equilibrio e con la faccia di chi la sa tutta. E mi é venuta voglia di essere già lí, nonostante il pensiero del freddo che probabilmente fará e nonostante le belle risate che si faranno alle mie spalle padre e figlio.

Stamattina peró David, guardando il fiume Tejo, che attraversiamo tutti i giorni per venire, al lavoro noi e all'asilo lui, ha parlato di spiaggia, piscina e compagnia... E se invece della tutina da sci voleva un kit da sub? :)



28 novembre 2007

Festa di Natale

Come ogni anno, anche quest'anno, all'asilo di David ci sará la festa di Natale. Ogni bimbo porterá un dono, qualche dolce e la festa é fatta! Se se...
Quest'anno le maestre di mio figlio hanno avuto un' idea simpatica: saranno i genitori che, in coro, canteranno una canzone per i bimbi. Una canzone portoghese ovviamente , dal titolo "A todos um bom Natal"

Refrão
A todos um Bom Natal
A todos um Bom Natal
Que seja um Bom Natal, para todos vós
Que seja um Bom Natal, para todos vós

No Natal pela manhã
Ouvem-se os sinos tocar
E há uma grande alegria, no ar

Refrão
A todos um Bom Natal
A todos um Bom Natal
Que seja um Bom Natal, para todos vós
Que seja um Bom Natal, para todos vós

etc. etc.

Per sottolineare il "professionalismo" della cosa vi dico solo che hanno distribuito ai genitori un CD con la canzone, dei fogli con il testo (da studiare) e stanno organizzando un pomeriggio di prova prima della festa!
Per i bimbi sará una bella sorpresa, per me sará un "pariamiento" (come si dice nella mia zona) esagerato.
Ho giá contrattato la persona che filmerá il tutto (si si, bisogna documentare), mia cognata, che peró ci é rimasta male quando ha saputo che il papá di David, suo fratello, si é defilato dalla prova canora. Del resto meglio cosí se no, come minimo, pioveva per 40 giorni e 40 notti di seguito...
A todos um Bom Nataaaaaal

26 novembre 2007

Cesto del pane, un rito ancestrale

Scommetto che vi state chiedendo: con questo bel titolo, cosa na uscirá??

Presto detto! Venerdì scorso a cena con amici e parenti mio figlio ha dato il meglio di se. In un ristorante che ha come piatto forte i frutti di mare, fregandosene della zuppa di verdure e della fettina di carne (ha fatto capire con un eloquente gesto "mangiatelle tu"), ha "veementemente" insisitito per mangiare vongole, una specie di granchio grande che in portoghese si chiama sapateira (molto buona) e ancora un pó di calamaro fritto.
Se a due anni è così, immagino come sarà a trenta. Piccolo epicureo in fieri...

A fine cena ha poi inscenato il rito ancestrale padre-figlio (e cugino del padre, omonimo di mio figlio!) del cesto del pane sulla "cabeça".
Per maggiori dettagli godetevi il video!


video

22 novembre 2007

Tanti auguri a me!

Ebbene si, la mamma di questo piccolo tesoruccio che é David, ossia io, oggi compie 18 anni (se se, 18...) e per questo mi faccio tanti auguri!

David stamattina mi ha riempito di bacetti e di abbraccini, mi ha fatto proprio sciogliere come un ghiacciolo al sole.

Tanti auguri a me!!!!

A Gennaro

Caro Gennaro,

Come siamo soliti ripeterci noi "solo i migliori nascono in questo giorno"!

Tanti auguri di un felice compleanno, anche per te come per Bianca, vicino a tutti quelli che ami.

Salute e felicitá sono gli auguri del piccirillo e della sua mamma!

Un abbraccione grandissimo e fortissimo!

21 novembre 2007

A Bianca




Cara Bianca,


Cognatina e zia "do coração" ti auguriamo un felicissimo compleanno, vicino a tutti quelli che ami.


Serenitá, salute e amore é quello che desideriamo per te.



TANTI AUGURI BIANCA


19 novembre 2007

Al telefono con Nemo

Lo so, mi criticherete tutti perché questo é l'ennesimo file a "capa sotta"; il fatto é che solo adesso ho capito come filmare in modo corretto col telefonino. Prometto che i prossimi video saranno in una posizione più ortodossa.
Nel frattempo beccatevi questa telefonata di David con Nemo (si si il pesciolino del film), una conversazione infarcita di "tá bem (va bene)" e "obrigado (grazie)".

A presto!

video

14 novembre 2007

Risultato del sondaggio: Secondo voi cosa preparo a cena stasera

Buongiorno,

Ieri si é chiuso il nostro primo sondaggio. Tema scelto: secondo voi cosa preparo a cena stasera.

Il piatto vincitore é stato "zuppa fave e piselli". Buona, ottima direi, uno dei miei piatti preferiti insieme a gnocchi della mamma al forno, riso e fagioli e pasta e ceci di mammà, broccoli e salsiccia e, dulcis in fundo, insalata di pomodori (rigorosamente con sedano!) e mozzarella di bufala.
Stasera quindi alla nostra tavola ci sará la suddetta fumante zuppa. Vi diró di più, per fare questa bella zuppa useró le patate, le cipolle (assai!), le fave e i piselli della scorsa primavera (questi ultimi due congelati, ovviamente) di produzione di mio suocero e ci metteró pure dei tocchetti di prosciutto crudo sempre di produzione familiare (grazie suocero Lourenço!). L'unica cosa che non é stato prodotto in famiglia é l'olio di oliva. Mio suocero peró ha un discreto oliveto e le olive le vende al locale frantoio. Siccome l'olio che abitualmente uso é originario di quella zona magari quale olivetta del suocero c'é dentro!!! Mi piace pensare che sia cosí.
Poi vi racconto come é venuta la zuppa.
La cosa bella é che a David piace questa zuppa, le fave in realtá le prova, ma non le mangia, il resto lo mangia che é una meraviglia. Bellu figlie e mammà toia! Bocca santa, come lo chiama la bisnonna Vó Toia.
Ringrazio tutti quelli che NON hanno scelto nel sondaggio "na tazze e té stai a dieta" innanzitutto perché siete stati magnanimi a farmi credere che non ho bisogno di dieta (grazie di cuore) e poi perché se bevessi solo un té dopo 10 minuti starei knock-out!
Arriverdeci al prossimo sondaggio!

13 novembre 2007

Portugal no seu melhor!

Ciao a tutti,

Nonostante il titolo in portoghese il post é italianissimo, non vi preoccupate!

Ieri leggevo alcuni deliziosi blog di persone che vivono nel Nord Europa che commentavano il "discreto" freddo, vento, neve o pioggia in corso da quelle parti.

Leggevo... Leggevo... guardavo fuori dalla finestra e vedevo questo bellissimo cielo azzurro portoghese (che ai miei occhi è sempre apparso più intenso), nessun movimento di foglie, vento inesistente quindi.

Di sera guardavo le previsioni del tempo un pó in tutta Europa... temperature bassine, pure a Roma, pure ad Atene!!!

E adesso "schiattate" di invidia (eheheh!): sapete cosa ho visto poco fa quando sono andata in banca? Il termometro in strada segnalava i 21º, un bellissimo sole che ti accarezza, neanche una nuvola. Insomma uno di quei giorni in cui non hai proprio voglia di stare a lavorare ma te ne andresti volentiri in zona Belém(http://www.oltreilviaggio.it/europa/portogallo/lisbona/26.htm) a mangiarti qualche pastel de Belém( http://www.oltreilviaggio.it/europa/portogallo/lisbona/34.htm) e a prenderti il sole sul prato antistante alla Torre de Belém (http://www.oltreilviaggio.it/europa/portogallo/lisbona/24.htm)!

State "sperenne"? Pure io!

Vabbé consoliamoci con questa foto di angioletto



08 novembre 2007

Da David al nonno


Caro nonno,

Oggi compi 61 anni e voglio mandarti un pensiero, tanti auguri e un bacetto.

Spero di venire presto a trovarti (mannaggia a mammá) e di farmi di al più presto delle belle passeggiate con te in villa comunale!

Tanti auguri nonno!

06 novembre 2007

Autunno

Oggi pomeriggio sono uscita dall'ufficio (yuppiiiiii!) per fare una commissione in un fornitore.

Qui il tempo é bello, il sole splende e il cielo è di un azzurro tipicamente autunnale. La temperatura é amena, non c'è bisogno di giacche, giubbotti e via dicendo.

Mi sono sbrigata presto dal fornitore e ne ho approfittato per passeggiare un pò, avevo avvisato che sarei rientrata verso le quattro. Poco traffico, zona con strade ampie, marciapiedi larghi, di quella calçada bianca tipica di Lisbona.
Un odore, non so quale, mi ha fatto ritornare indietro con la memoria a due anni fa, ai primi giorni di vita di mio figlio e mi sono commossa. La temperatura anche allora era amena, il sole splendeva e il cielo era azzurro, un tenue azzurro autunnale. Mi ricordo che lo tenevo in braccio, lo accarezzavo e lo annusavo per sentire il suo odorino di bebè e alla finestra guardavo con lui il cielo azzurro e mi sentivo pienamente felice.
Mi mancano quei giorni in cui potevo dedicarmi a lui, mi mancano i nostri pisolini pomeridiani, mi mancano le poppate, che per David erano sempre veloci ma intense (lo sentivo ingurgitare il latte con una foga spaventosa). E tutti quei momenti vissuti insieme durante i primi mesi di vita sono tra i ricordi più belli che ho.
Un bacio a David, sempre nei miei pensieri.

Due anni

Caro David,

Hai compiuto due anni il 4 Novembre scorso. Tantissimi auguri dalla tua mamma di una vita in salute e felice!
Due anni fa, il 6 Novembre tornavamo a casa dall’ospedale, entravamo nella nostra casa e incominciavamo la nostra vita insieme. Questi due anni sono stati un processo di crescita continuo, tuo e mio. E tu, piccolo mio, mi stupisci ogni giorno, tutti i giorni.

La tua festa di compleanno é durata due giorni, domenica con alcuni amici e parenti (purtroppo nonni e zii italiani non sono potuti venire), e lunedí all’asilo nido, con i tuoi amichetti che ti hanno regalato dei disegni fatti da loro per te.

É stato bello vederti contento a cantare gli auguri e a spegnere le candeline!

Tanti auguri bambino mio!

02 novembre 2007

Noddy

A David piace un cartone animato chiamato Noddy, tratto dalle storie di Enid Blyton.

Non so se lo trasmettono in Italia, comunque é un cartone carino.

Mercoledí pomeriggio, in ufficio con David andavamo a spasso nella rete alla ricerca di video di Noddy ed abbiamo scoperto una chicca che non potevo non mostrare.

Questa é la sigla originale (in portoghese) del suddetto cartone

http://www.youtube.com/watch?v=zjc8Iq2JuEY

e questa é la versione del gruppo Moonspell fatta per un programma satirico portoghese:

http://www.youtube.com/watch?v=_E2OTs_QS90

Salutiiiiii