29 agosto 2008

O Benfica não presta (ovvero sia o Benfica é na meza cazetta)

Cosí dice David quando gli si parla del Benfica, lui che il calcio non sa ancora cosa sia (babbi che corrono appriesso a nu pallone o ai denari... dipende), lui figlio di sportinguista (lo Sporting é l'altra squadra di Lisbona) che a volte, per essere più fantasioso, dice: tenho o Benfica na fralda (ho il Benfica nel pannolino!) .

Oggi ho letto che nella coppa Uefa il Napoli affronterá il Benfica e ho giá cominciato a canticchiare all'orecchio del piccolo:

NAPOLIIIIIIIIIII, NAPOLIIIIIIIIIII, NAPOLIIIIIIIIIIII
FORZA NAPOLIIIIIIIII, NAPOLIIIIIIII, NAPOLIIIIIIIIII

:)

D'altronde lo devo preparare bene: all'asilo sono tutti benfiquisti!!!!







Tradução (má) para os amigos portugueses (em especial benfiquistas):

O Benfica não presta!
Assim diz o David quando alguém lhe fala do Benfica, ele que ainda não sabe o que é o futebol (um grupo de parvos a correrem atrás de uma bola ou do dinheiro... depende), ele, filho de sportinguista, que as vezes nos momentos mais fantasiosos diz: tenho o Benfica na fralda!

Hoje descobri que no sorteio da taça Uefa o Nápoles vai defrontar o Benfica e já comecei a cantarolar ao ouvido do pequeno:

NAPOLIIIIIIIIIIII, NAPOLIIIIIIII, NAPOLIIIIIIIIIII
FORZA NAPOLIIIIIII, NAPOLIIIIIIIII, NAPOLIIIIIII

:)

Tenho de prepara-lo bem: afinal de contas no jardim de escola são todos benfiquistas!!!!!

26 agosto 2008

Al supermercato

Al supermercato, ieri, David ha voluto fare il grande. Ha insistito per trascinare lui il cesto della spesa con risultati tra il comico e il dolce.

Eccolo mentre segue i passi del suo papá, si ferma quando lui si ferma, avanza quando lui avanza e osserva i prodotti:


video

25 agosto 2008

La prima volta al cinema

Sabato é stato un giorno speciale per David. Per la prima volta lo abbiamo portato al cinema a vedere il nuovo film Disney-Pixar "Wall-E".


Dall'inizio alla fine non ha staccato gli occhi dallo schermo, totalmente rapito dalle immagini, dalla situazione, dal luogo.

Ha sgranocchiato popcorn solo perché lo abbiamo imboccato noi, ha riso, si é commosso.

Alla fine dello spettacolo, quando ormai i titoli di coda erano finiti e le luci di sala accese ha pianto disperatamente perché non se ne voleva andare.

Adesso, accanto a Noddy, accanto a Saetta McQueen, ci sará un nuovo personaggio a popolare la fantasia di David:


20 agosto 2008

In campagna

In campagna dai suoceri si possono fare molto cose, ma quello che piace di più a David é sedersi sul trattore del nonno:



Secondo nella classifica di gradimento nuotare nel "tanque":




Ovviamente poi giocare con gli animali, dargli da mangiare etc. é al terzo posto:





Un pó di frutta (e che frutta!) appena raccolta non guasta mai:




E la tranquillitá dei paesaggi che non ha prezzo:






Su questi terreni poi ci si puó andare in bicicletta, come la sottoscritta e procurarsi escoriazioni e lividi ricordo (tengo una mulignana tanta sulla coscia), ma questo é un altro discorso...

Che fate, venite?

14 agosto 2008

Facce da pesca

Durante le nostre vacanze il papá di David si é voluto cimentare nella pesca.

Siamo stati nel nord, nella bellissima regione del Minho (si pronuncia Migno, quindi ve lo state giá immaginando come si chiamano le abitanti di questa regione, no? Minhotas, ovviamente!) e nei pressi di un fiume abbiamo pescato.

Chi ha pescato in realtá é stato il pesce che si é rubato tutte le esche, vive e morte. Noi del pesce non abbiamo visto neanche il profilo...


Siccome la pesca é fatta di attese, e siccome nelle attese a volte si mangia (crostini aglio, olio e prezzemolo, che il pesce ha gradito particolarmente) ecco le nostre facce da pesca, zozze di crostini e in attesa che il papá si decidesse a pensionarsi (dalla pesca si intende):


12 agosto 2008

Pranzo e prezzi

Oggi sono andata a pranzo in un locale vicino al mio ufficio che ha una parte in cui vende frutta e verdura e un'altra in cui vende zuppe, insalate e succhi di frutta al naturale (ha anche altre cose, ma la parte principale é quella).

Non ci andavo da qualche settimana e ho scoperto che hanno fatti dei cambiamenti nel menú, ossia hanno implementato menú completi a prezzo fisso.

Ho mangiato una zuppa, una fetta di quiche e un succo di frutta all'anguria (fresco di giornata, ossia avevano appena finito di spremere l'anguria nell'apposita macchinetta dei succhi) e ho speso, udite udite, 3,50 Euro. Anche a me, che vivo qui da tempo e so che ci sono alcune differenze di prezzo tra l'Italia e il Portogallo, pare proprio poco! Leggevo qualche giorno fa in questo post di Mao che un caffé nella sua zona costa 1,00 Euro. Chissá quanto spenderebbe se scegliesse un pranzo come il mio di oggi...

Con questo non voglio dire che in Portogallo il costo della vita é basso. Qui, nonostante si guadagni meno che in Italia, si spende tanto come in Italia per un affitto, per la retta di un asilo, al supermercato. Peró poi ci sono delle cose come quella di oggi che ti fanno rendere conto delle differenze e ti fanno anche pensare che ci sono alcuni che lucrano, davvero troppo, alle spese degli altri.

Comunque il succo d'anguria era proprio buono...

11 agosto 2008

Cosa notate di diverso???

Le due foto hanno pochi giorni di distanza, ma una grande differenza. Quale?


Ecco cosa succede quando si va dal barbiere con papá... soprattutto se il papá é sulla via della calvizie.
Invidioso!!!! :)