29 gennaio 2009

E gita fu

Finalmente ieri David e i suoi amichetti sono riusciti ad andare all'Oceanário. Il tempo non é stato dei migliori, ma questa volta sono andati lo stesso.

La prima emozione per loro é il viaggio in pullman, seppur breve. Ci saranno voluti si e no 20 minuti, brevi si ma, da quello che mi é stato raccontato dalle educatrici, intensi.

Ieri mattina dicevo a David di quanto mi piacesse andare in gita con lui. E lui, amore di mamma sua, ha detto subito di si ed ha aggiunto che nel pullman mi potevo sedere vicino a lui e che Pedro, l' amico preferito, quello che si siede sempre vicino a lui nel pullman in queste gitarelle, si doveva sedere dietro. Immagino che tra qualche anno, ad una mia richiesta del genere, mi dirá di andare a fare un giro quindi ne approfitto e mi godo il momento di simbiosi.

Quando sono andata a prenderlo nel pomeriggio gli ho chiesto come fosse andata, cosa avesse visto etc.
La prima esclamazione, in tono di incredulitá e delusione, é stata:«O tubarão (lo squalo) non ha mangiato nessuno!»; devo dire che David, prima di andare in gita, aveva manifestato un pó di timore alla presenza del tubarão.
E poi ha esclamato:«Il peixe-lua (pesce luna) era proprio grande!» e qui posso confermare perché quando all'Oceanário ci sono stata io il peixe-lua mi ha meravigliato parecchio per le sue dimensioni.

Alla fine della giornata era sfinito!
Innanzitutto é voluto uscire in fretta e furia dalla scuola, cosa che di solito non succede, ossia sceneggiate napoletane per lasciarlo lá e sceneggiate napoletane per tirarlo di lá. Ormai é conosciuto col nome di fiteiro, letteralmente un individuo che finge. Per chi non lo conoscesse infatti le sue sceneggiate sembrano sincere, vengono dal cuore e sono irrigate da fiumi di lacrime, lacrime verissime. Chi lo conosce peró sa che é tutta finzione, da oscar si, ma finzione.
Arrivati a casa poi, e dopo una rapida cena mi si é avvicinato e con faccina implorante ha detto:«Mamã, vammi a riscaldare il leitinho (lattuccio) che voglio andare a fare oh-oh (la nanna)», questo molto prima dell'ora in cui di solito lo metto a letto.

Per chi volesse saperne di più sull'Oceanário de Lisboa c'é il sito http://www.oceanario.pt/indexFlashInicial.asp

10 commenti:

Saraeco ha detto...

che tesoro!!!
Avrei voluto vedere l'espressione di David una volta tornato dalla gita...
Io l'Oscar glielo darei per quel bel faccino che ha! :D
Dagli un beijinho da parte mia
(come sempre um também para ti :D)
Sara

unika ha detto...

sono contenta che alla fine la gita si è fatta e il tuo cucciolo è rimasto soddisfatto:-)
Annamaria

wwm ha detto...

si è divertito ed è crollato!
mi fanno un sacco di tenerezza questi bimbi che si divertono e crollano dal sonno con il sorriso slle labbra....

Maury ha detto...

Sono divertentissimi questi posti per i bimbi......ed anche per i grandi!!!
Un abbraccio e un bacio a David.
Maury

Maury ha detto...

Sono divertentissimi questi posti per i bimbi......ed anche per i grandi!!!
Un abbraccio e un bacio a David.
Maury

Maury ha detto...

Ooopss, piccolo casino.

alleg67 ha detto...

che tesoro!!
noi ci siamo stati 4 anni fà, in effetti la vasca circolare é molto bella!!

Mamma Pellona ha detto...

Anche pelloni è parecchio fiteiro. Ormai al nido è conosciuto come Attore, per le sceneggiater melodrammatiche che fa. Forse siamo mamme troppo mamme?

Vita di mamma ha detto...

@Sara: Beijinhos aceites com muito gosto!
@Unika: E meno male che la gita si é fatta, anche perché mi stava facendo una "capa tanta" :)
@WWM: Tenerissimi!
@Maury: Pasticcione ;)
@Alle: Hai ragione, io ci sono stata due volte e la vasca centrale mi ha affascinato tantissimo
@Mamma Pellona: Secondo me si. Anche se David va a periodi: ci sono i periodi di sceneggiate e ci sono quelli in cui va contentissimo a scuola e non mi calcola neanche di striscio. Ultimamente peró, se qualcuno gli dice:«La mamma é mia» gelosissimo si avvicina a me, mi abbraccia e fa:«No, é mia» per la serie "giú le mani dal malloppo"!

Donato ha detto...

l'oceanario di Lisbona è bellissimo. Immagino che effetto possa fare su un bimbo. io ne fui così impressionato che mi feci pure regalare la maglietta, che porto ancora, nonostante siano passati... sei o sette anni da quella visita....