20 marzo 2009

Maledetta crisi

Oggi é il mio ultimo giorno di lavoro presso la ditta in cui ho lavorato negli ultimi nove anni.
Perché? Perché c'é la crisi, perché il mio stipendio non puó più essere assicurato e quindi, prima di essere licenziata, ho dovuto cercato un'alternativa.

Mammamanga lo sa, sono da mesi alla ricerca. Mesi caratterizzati da una precarietá finanziaria di fondo, da tanti colloqui, da tanti rifiuti, da tante illusioni che poi non si sono materializzate. E nel frattempo continuando a fare il mio lavoro con lo stesso impegno, lo stesso gusto degli ultimi nove anni.
Vedete io sono una persona fortunata. Ho incominciato a lavorare in un progetto che mi ha totalmente assorbita, in cui ho iniettato il mio tempo, il mio impegno, la mia dedizione. Tutti i giorni ho continuato a fare un lavoro che mi piace e, nonostante i problemi e gli ostacoli incontrati per il cammino, non ho mai perso il gusto di fare il mio lavoro. Ho imparato tanto e ho scoperto di saper fare altre cose oltre a studiare. Ho conosciuto colleghi con cui ho lavorato prevalentemente bene ed ho imparato a distinguere un buon professionista da chi non lo é, indipendentemente dalle mansioni che svolge.
Lascio il mio posto per necessitá, per dare respiro finanziario alla ditta in cui ho lavorato (una persona in meno é uno stipendio in meno, sono meno tasse, meno spese, meno, meno, meno!) non per volontá, non perché non mi trovassi bene. Ho avuto la fortuna di essere tra quelle persone che al lavoro ci va con piacere. Spero che con questo sollievo finanziario e con altri accorgimenti in materia la ditta sopravviva a questi venti maligni che soffiano e si mantenga in piedi.

Come dicevo comunque ho cercato un'alternativa e sono stata molto fortunata perché, in un momento critico come quello in cui viviamo, sono riuscita a trovare innanzitutto un lavoro e che rispecchia, poi, quello che ho fatto negli ultimi anni, ma in un'area completamente nuova per me, il che mi permetterá di imparare.
É una sfida e come tale la affronteró.

Vorrei leggere il futuro, vorrei sapere se tra un anno, due, chissá, saró ancora in grado di dirmi soddisfatta del mio lavoro.

Di certo una cosa é sicura, miglioreró molto il mio spagnolo perché la ditta é spagnola :)

Buon fine settimana, io finisco di organizzare le ultime cose.

11 commenti:

mammamanga ha detto...

Tesoro
io ti auguro che questa nuova avventura sia piena di soddisfazioni per te!
Lavorerai in un bel posto, con vantaggi per te e per tuo figlio, vedrai che andrà tutto a meraviglia.
Poi, lo sai, le mie dita incrociate fanno effetto :D

Ti mando un abbraccio
Sara

P.S.Comincia a chiedere un periodo di ferie per settembre :D

P.P.S. Poi mi farai un corso breve di spagnolo... :D

alleg67 ha detto...

in bocca al lupo per la tua nuova avventura!! :)

Elle ha detto...

in bocca al.. luppolo! ( perchè se vai in bocca al lupo, seguendo la favola di Cappuccetto rosso, poi il cacciatore lo dovrebbe sqaurtare per farti uscire..:( ;-) )

unika ha detto...

che dirti...in bocca al lupo per questo nuovo lavoro....un bacio e buona domenica
Annamaria

BigGreenEyes ha detto...

Parte uma perna!!!
In bocca al lupo per il tuo nuovo lavoro, ti auguro con tutto il cuore che sia pieno di soddisfazioni!
Boa sorte! :)

Dida70 ha detto...

Oh Tina, ti auguro tanto che tutto veda per il meglio e che tu possa trovarti anche meglio!
un abbraccio e facci sapere presto!
dda

carmen ha detto...

sono passata per farti un salutino è ti trovo in piena crisi lavorativa,spero tutto si risolva per il meglio, anche in Italia c'è crisi , non demordere la parola chiave in questo momento è riqualificazione, questa nuova occupazione ti da la possibilità di imparare una nuova lingua è un punto a tuo favore, vivi questo momento con tranquillità un abbraccio

lemoni ha detto...

ciao Tina...intanto ti faccio i miei più vigorosi in bocca al lupo per la nuova esperienza e poi non è detto che chiusa una porta non si apra un portone!
Lo so che ricominciare spesso porta con sè una bella dose di insicurezza ed incertezze...è un pò come avere un altro figlio:pensi come sarà, se ce la farai, se riuscirai mai ad essere come prima. Anche io finita la maternità forse dovrò approcciare a qualcosa di diverso, ma io sono dei gemelli e le novità non mi terrorizzano anzi;spero solo di riuscire a non soffrire troppo per i pochi soldi che avrò!
Ti abbraccio forte forte e ricorda che per me sei 'nu femmenone esaggerato!
Graziella

Anonimo ha detto...

ti auguro tutto il meglio possibile, mi hai fatto preoccupareleggendo l'incipit del post,poi andando avanti mi sono rasserenata. è una brutta crisi, ma non rassegnamoci! un bacio d'incoraggiamento!
leucosia.

laperainbilico ha detto...

Tieni duro, vai e colpisci!

Tokyonome85 ha detto...

Brava Tina, sono contenta per te, nel senso che hai avuto una nuova opportunità. Così ti potrai imparare nuove cose e chi sa, forse anche questo lavoro ti darà parecchie soddisfazioni