04 febbraio 2009

Il tempaccio continua

No, no, non sono stata sepolta dai panni da stirare come si potrebbe pensare vista la conclusione dell'ultimo post. Sono stata solo in altre faccende affaccendata.

Il cattivo tempo continua, c'é vento forte oggi e a tratti piove a catinelle. Poco fa sono uscita per una commissione e ad un certo punto il cielo é venuto giù. Fortunatamente mi sono riparata in un portone prima dell'ennesima rottura d'ombrello; c'é stato peró un signore anziano che nella fretta di correre a ripararsi, con l'ombrello ormai sfasciato, é scivolato e non riusciva più a rialzarsi. Lo abbiamo aiutato io ed un passante, mi é sembrato che si fosse fatto male alla mano (rossa e gonfia), ma non ha voluto sentire ragione né ulteriore aiuto. Chissá come sta.

Ieri ero in autobus con David per tornare a casa. La ditta che effettua il servizio nella mia zona ha il terminale presso la stazione di Campo Grande. Campo Grande a Lisbona non é solo una stazione della metropolitana, ma é il terminale di molte ditte di trasporto passeggeri (autobus) che lí hanno le sue fermate.
Diciamocelo pure una fermata ufficiale ce l'hanno tutti gli autobus, meno quelli che servono la mia zona quindi il più delle volte me li devo andare a cercare nel piazzale della stazione. Che poi, voglio dire, hanno avuto il coraggio di mettere un autobus alle 17h30, uno alle 18h15 seguito immediatamente da uno alle 18h30 (un quarto d'ora di differenza!) che se lo perdi devi aspettare le 20h00 (un'ora e mezza di differenza!!!). Ma chi li fa questi orari?

Comunque ieri riuscimmo a prendere quello delle 18h30 ed ebbi modo di constatare la destrezza del conducente. A quell'ora Campo Grande é un groviglio di autobus, taxi e persone. Lo spazio di manovra non é molto ampio e all'ora di punta le manovre sono molto più difficili.
Il conducente di ieri peró si é divincolato con estrema destrezza tra gli altri autobus aggrovigliati, ha scansato persone che si lanciavano in fretta e furia su strisce pedonali e non ed ha imboccato la Segunda Circular in direzione al Ponte Vasco da Gama con una facilitá di slalom che mi ha fatto esclamare:«Uá, sono in presenza dell'Alberto Tomba degli autobus!».

Domani pomeriggio é la riunione genitori-scuola all'asilo di David. Memore della riunione di inizio anno scolastico spero di averne delle belle da raccontare :)

7 commenti:

carmen ha detto...

anche a napoli piove ininterrottamente, con tutte le difficoltà del caso: traffico, caos, freddo e pioggia

Giovanna Alborino ha detto...

si spera presto nell'estate....

riunione di inizio anno scolastico ? con l'angelo david che hai avrai sicuramente elogi...

Mammamanga ha detto...

Più che degli autisti di mezzi pubblici, io avevo il terrore degli automobilisti quando stavo a Lisbona.
In particolare il periodo in cui abitavo na rua dos Fanqueiros...lì un altro po' salivano pure sui marciapiedi di corsa!!!
Ora aspettiamo il resoconto della riunione...così ci dai un altro spaccatto della vita e della società portoghesi. :D
Per quanto riguarda David sono sicura che ti darà tante soddisfazioni!!!
Un bacio a tutti e due :D
Sm@ck!!!
Sara

Fabioletterario ha detto...

Ma è un tempaccio interiore, anche?

wwm ha detto...

A Milano piove di continuo...
Che dire. Che barba che noia, che noia che barba!

Michelina ha detto...

...ah...io sto per imbarcarmi su i mezzi romani...augurami "in bocca al lupo!"

Fabioletterario ha detto...

...
Dove sei, Tina?