20 febbraio 2008

La monnezza dei vicini

Oggi mi sento un pó polemica e vi spiego subito perché.
La zona dove lavoro é una zona nuova, in costruzione, palazzi moderni, spazi ben organizzati etc.
Il nostro ufficio e showroom di prodotti si trova al piano terra di una palazzina di sei piani. Abbiamo una buona visibilitá, grandi vetrine etc.
Il fatto che lo stabilimento si trovi in un palazzo implica avere dei vicini. E poi si sa, il palazzo é nuovo, da poco hanno scelto l'amministratore e cosí via.
Non ho la più pallida idea di chi siano i vicini, conosco solo quelli del primo piani e per vari sgradevoli motivi.
Innanzitutto per il fatto che, praticamente giorno si giorno no, li dobbiamo citofonare per togliere la macchina dal nostro posto auto. Il palazzo ha un parcheggio, tutti i condomini hanno uno o più posti auto, alcuni, come i vicini del primo piano, hanno anche il box auto.
Il fatto é che il box dei vicini é un piano più sotto mentre il nostro posto auto é immediatamente a sinistra del portone del garage. I vicini del primo piano oltre che mancare di senso civico sono pigri. E in veritá lenti di comprensione perché, se dopo tante proteste, continuano a parcheggiare l'auto dove non devono posso solo immaginare che si tratti di lentezza mentale.

C'é peró poi un altro fatto che scoccia particolarmente e che oggi ha raggiunto la sua massima espressione (di scassamento).
I vicini hanno un cane di taglia medio-grande che passa gran parte delle sue giornate fuori al balcone. Intendiamoci non ho niente contro il cane, che tra l'altro piace molto a David perché quando vado a prenderlo all'asilo e David lo vede fuori al balcone fanno grandi conversazioni. Si capiranno? Boh!
Il fatto é che la padrona di casa, quando pulisce il balcone, manda peli (che sono molti) ed altre schifezze giù. Giú ci siamo noi. Si vede che non conosce l'uso della paletta e del sacco dell'immondizia...
Ma poi come le butta giù: si mette con la pompa (manco tenesse una terrazza di 100m2) e via a pulire con l'acqua. L'acqua mista a pelo e altre schifezze viene giù, negli orari più improbabili e, di solito, quando noi siamo a lavoro. Più di una volta i colleghi che vanno fuori a fumare una sigaretta hanno rischiato di fare il bagno (e che bagno signori miei!!!). Piú di una volta abbiamo chiesto che si evitassero questo tipo di pulizie. Niente. Come al solito lentezza mentale.
Oggi, quando sono arrivata, proprio fuori alla nostra porta, c'era una fetenzia difficile da descrivere. Avete presente quando cambiate il sacco-filtro dell'aspiratore? Avete presente quando avete un cane o un gatto cosa ci trovare nel sacco? State immaginado?
Bene, io questa fetenzia stamattina l'ho trovata fuori alla nostra porta. Segno inequivocabile che il sacco-filtro dell'aspirapolvere della vicina era stato scaricato giù.
Siccome mi sono rotta, siccome in questi mesi chi ha pulito i peli del cane ed altre schifezze siamo stati noi (nella fattispecie la signora che ogni venerdí viene a fare la pulizia settimanale) cosa ho fatto? Ho usato la paletta e il sacco dell'immondizia il cui uso la vicina non conosce, ho raccolto la fetenzia e sono andata a depositarla, chiusa in un sacco dell'immondizia (io civile sono!) fuori alla sua porta.
Risultato ottenuto? Il marito della signora oggi, nella nostra pausa pranzo, armato di scopa e paletta si é messo a spazzare tutto il piazzale antistante al palazzo e al nostro ufficio.
La dimostrazione lapalissiana che quando le parole non servono bisogna passare ai fatti!

PS:
Parlando di cani e vicini: a casa abbiamo una vicina nuova da pochi mesi, che ha un cane, medio, molto, molto simpatico. Uno di quei cani con faccia da truffaldini troppo carini. Alla vicina, nel giro di pochi mesi é passata la voglia di portare il cane a spasso e quindi che fa? Lo manda in strada da solo, il cane fa i suoi servizi e quando ha finito si mette sotto alla finestra di casa e abbaia. Abbaia, abbaia fino a quando la padrona non apre. David, come lo sente abbaiare, corre alla finestra per vederlo! Peccato che il cane non se lo fili, se no sai che teatrini alla finestra!

18 commenti:

Tokyonome85 ha detto...

ma non è che sono italiani questi incivili?dai scherzo

Vita di mamma ha detto...

Non ci posso credere! Stamattina lo sapete cosa é venuto a dire il vicino?
"Oh vizinha não fique com a ideia que fomos nos a fazer aquilo " trad. "Oh vicina, non credere che siamo stati noi a fare quello". Che faccia tosta!

Fabioletterario ha detto...

Mi pare di capire che, allora, tutto il mondo è paese...!

Anonimo ha detto...

ciao! sono una studentessa universitaria e sto pensando di fare un erasmus in portogallo. Volevo chiederti se hai avuto difficoltà con la lingua, e se pensi che sia facile per gl italiani impararla e parlare fluentemente (ma soprattutto capire!!). Te lo chiedo perchè vorrei riuscire a dare qualche esame quando sarò fuori, e anche se forse alcuni corsi saranno in inglese, ci tengo ad imparare una nuova lingua. Ad esempio la danimarca l'ho esclusa!eh eh non credo che bastino pochi mesi per imparare lì. Grazie, mando un grosso abbraccio al tuo bambino!

Fabioletterario ha detto...

Passo e saluto... In Italiano, non in portoghese...! :-)

Vita di mamma ha detto...

Fabio che mancanza la tua, passi a salutare e non lo fai in portoghese? Vabbé, ho capito, ti lascio qualche piccolo suggerimento. Oltre ai classici Bom dia, Boa tarde e Boa Noite (che credo dispensino traduzione) puoi usare: Olá tudo bem (ciao, tutto bene) che i portoghesi usano assai, anche se in molti casi non si fermano a sapere la risposta. Oppure il più colloquiale: Então estas boa (in napoletano si direbbe: staie bbone?) che significa pressapoco la stessa cosa di cui sopra, ma se applicato al caso di una conversazione con una bella figliola, può rivestirsi di qualche doppio senso...
Studentessa italiana, ti diró, io quando sono arrivata non sapevo neanche dove abitasse il portoghese. Ho fatto anche io l'Erasmus qui ed é stata una bellissima esperienza. Essendo lingue "imparentate" penso che non sia difficile imparare il portoghese. Non sono sicura se troverai corsi in inglese, io qua seguivo tutto in portoghese e gli esami li feci in portoghese. Comunque il mio parere é che linguisticamente parlando non troverai difficoltá. Il mio piccirillo ricambia l'abbraccio!

Roberta ha detto...

Ma che schifo buttare tutte le fetenzie del povero cane giu' e pure con l'acqua! hai fatto bene a fare la dimostrazione...

Valeria ha detto...

ciao, allora non sono solo gli italiani a usare lo spazio publbico come una discarica! Qui negli States sono tutti molto educatilli, ma siccome noi (il mio compagno e io) siamo un po' sfigati, ci e' capitato un vicino londinese che per svariate volte ha acceso la musica nel cuore della notte per improvvisare una festa con karaoke. Da quando abbiamo chiamato la polizia non lo fa piu', ma non capisco perche' si debba arrivare agli eccessi. Basterebbe il buon senso.

valeriascrive da losangeles

marcella candido cianchetti ha detto...

il tuo post mi ha molto divertito e stà a confermare che tutto il mondo e la cattiva educazione,è paese buona domenica

marcella candido cianchetti ha detto...

buon inizio di settimana

Tokyonome85 ha detto...

@valeria: ma io scherzavo...

Vita di mamma ha detto...

Si, tutto il mondo é paese anche se mi riesce difficile immaginare un comportamento simile in Svizzera, in Danimarca, Finlandia etc. Spero che abbiano imparato la lezione.
Il vicino londinese di Valeria peró pure é una perla! Musica ad alto volume, nel cuore della notte...
Comunque qui in Portogallo posso confermare che ci sono alcuni usi e costumi "degni" di nota:
1) Buttare l'immondizia dal finestrino dell'auto (mozziconi di sigarette, chewingum, carta etc.)
2)Sputare per terra (bleah)
3) Urinare in strada (doppio bleah carpiato)
Non c'è che l'imbarazzo della scelta!

Valeria ha detto...

urinare in strada? cioe' se gli scappa, si appartano e fanno?

Vita di mamma ha detto...

Si, proprio cosí Valeria, peró da quello che ho notato, siccome il fenomeno é un pó diffuso o scappa a tutti (nessuno la sa tenere?) o per loro é quasi normale urinare in strada.

Anonimo ha detto...

Ciao tinuccia!!!

Hai fatto troppo bene a mettergli in chiaro la loro munnezza...

:-)

Maobao

P.S.

Hai percaso ascoltato Moskovskaya, ovvero l'ottava composizione di Maobao Dj???

Anonimo ha detto...

Per i vizi portoghesi:

Allora tutto il mondo latino è paese...

:-)

Maobao

Fabioletterario ha detto...

Tinuccia, n'do stai??

Vita di mamma ha detto...

Fabio, ecchimeeee!

Mao, l'ho messa cosí in chiaro che se la sono ritrovati alla loro porta ehehe. Brano acoltato (vodka inspiration?) :-)