17 marzo 2008

Asilo

Oggi sono stata nell'asilo che David frequenterá l'anno prossimo, dai 3 ai 6 anni.
L'asilo é privato ed é di proprietá degli stessi soci dell'asilo nido che David frequenta attualmente.
Il nuovo asilo é proprio di fronte al lavoro. Basta attraversare la strada e sono lí. David, affacciandosi alla finestra, potrá vedere il mio ufficio.
La struttura é nuovissima, inaugurata nel Settembre 2007 e non ancora nel pieno della sua capacitá. Le sale sono ampie, con molta luce. I bimbi hanno un armadietto per sistemare le loro cose, nella sala mensa (molto, molto carina!) ci sará un grande acquario con i pesci (infatti la scuola si chiama Accademia dei Pesciolini!!!). Hanno una sala polivalente dove faranno a turno attivitá che spaziano dalla ginnastica al ballet, dalla musica al karaté. E poi c'è il cortile, anch'esso molto ampio e con giochi.
Ho pagato l'iscrizione; a partire da Settembre sará la nuova scuola di David.

Como :) qualsiasi asilo privato é un pó caro. Non ha nessun appoggio statale.
Ho visitato durante la settimana scorsa altri asili che, in virtú degli appoggi statali, riescono a garantire una cifra più economica peró poi le strutture hanno più di vent'anni, non si preoccupano di fare lavori di ristrutturazione e recupero. Ossia quei cento e poco euro in piú di differenza al mese non compensano. É preferibile risparmiare su altre cose riuscendo cosí a garantire una scuola con una struttura migliore.
Io giá me lo immagino David che vuole vedere la mamma dall'altra parte della strada, che non si stacca dall'acquario con i pesci, che fa karaté...

7 commenti:

Valeria ha detto...

cuore di mamma :)

Vita di mamma ha detto...

:)

Fabioletterario ha detto...

E cosa deciderai di fare? Io andrei in quello migliore didatticamente...
PS: hai scritto "COMO"... Ti stai portoghesizzando? :-)))

Vita di mamma ha detto...

Fabio hai ragione, non mi ero proprio resa conto del portoghesismo, ormai é inconscio!
Alcune delle maestre dell'asilo nuovo dove ho iscritto David le avevo giá conosciute l'anno scorso. Nel mese di Agosto le hanno "presentate" ai bimbi in modo che potessere avere contatto con loro. Mi sono piaciute. Svolgono attivitá didattiche tipiche dell'etá, ma hanno in programma anche visite di studio e visite in loco di artisti vari per bambini, visite della biblioteca itinerante etc. Credo che sia una scelta valida anche se un pó cara.

Tokyonome85 ha detto...

anche io ti dico di optare per quello nuovo,l'avessi avuto io un asilo così fico!

Anonimo ha detto...

Tina,
sono contenta per te, se hai fatto questa scelta è sicuramente la migliore.
Io personalmente preferisco le scuole pubbliche a quelle private, ma per l'asilo credo che una struttura bella e divertente sia più importante di qualsiasi altra cosa.

E vuoi mettere di averlo così vicino?
Ciao
Clio

carla01 ha detto...

Anch'io avre scelto la scuola più nuova e poi vuoi mettere la tranquillità di avere l'asilo di fronte?Non ci sono soldi che la pagano una situazione così perfetta. Cosa vuol dire 'como'? nel mio dialetto vuol dire 'adesso'.