02 giugno 2008

I weekend fanno saudade

A me i weekend fanno saudade (si, si quella specia di nostalgia dolce-amara che i portoghesi pensano di provare solo loro quando in realtá é un sentimento universale). Non per la storia di leopardiana memoria, ma perché i fine settimana sono il momento in cui dedico il tempo, soprattutto, al mio piccirillo.
E la domenica sera é immancabilmente dolce-amara e il lunedí é, senza mezzi termini, una batosta. Soprattutto quando sono in procinto di vestrire il grembiule al piccirillo e lui si gira e mi fa con voce interrogativo-pietosa: Mamã, hoje não há escolinha, pois não? (trad. mammá, oggi niente scuola, vero?). Viene voglia di rispondergli: no niente escolinha per te e niente trabalho per me, facimme filone tutte e duie!!!
Oggi comunque é un giorno di scuola speciale perché contempla la visita a uno stadio di calcio di una squadra locale. Lo stadio si trova proprio dietro l'asilo e i bimbi oggi vanno vestiti a rigore con delle magliettine fatte da loro. Peccato non aver avuto tempo di passare allo stadio per vederli da lontano.

Oltre che quello della saudade il fine settimana scorso é stato quello della mappina. E si perché dopo la festicciola di venerdí, sabato mattina mi sono svegliata in uno stato mappinoso generale. Credo un piccola influenza, un raffreddore, non so. Insomma quello che basta per ammappinare il fine settimana. Che, comunque, é trascorso sereno. E poi quando dico a David che ho il doi-doi (la bua) mi fa pure qualche massaggino e coccola extra :)

Una nota di folclore locale, diciamo cosí. Ieri pomeriggio si é consumato il trasferimento della nazionale portoghese in Svizzera per gli europei di calcio. Secondo me quando l'Italia ha vinto i mondiali ha fatto una celebrazione più parca di quella dei portoghesi che vanno agli europei. Dalle due del pomeriggio alle 8 di sera tutti i principali canali nazionali hanno accompagnato questo viaggio. Prima in visita dal presidente, poi non so dove, poi sull'aereo, poi in Svizzera in direzione del ritiro. E il comune mortale, che della nazionale non gliene frega niente, guardando il tg delle 8 si é sorbito lo stesso il sunto di questo "viaggio epico". Non oso immaginare cosa saranno capaci di fare se, per ventura, vinceranno gli europei (tette della CristianoRonaldina permettendo...).

8 commenti:

Grissino ha detto...

mappinoso?
ammappinare?
WAS?! Das kenne ich nicht!!! Es ist NICHT italienisch. :-/ Etwas from Neaples?!

Non so se sai il tedesco ma sono ancora sconvolto dal verbo ammappinare!

Saluti viennesi...

Crazy time ha detto...

ma ammappinare che vuol dire?

io la saudade ce l'ho incorporata.


valeriascrive

Tokyonome85 ha detto...

se ho capito bene significa sentirsi come uno straccio, perchè mappina da me significa stofinaccio e poichè il mio dialetto è simile al napoletano...

io cmq non ne posso più di calcio!

Vita di mamma ha detto...

Mannaggia il tedesco mi manca! Appunto, il termine mappina non é italiano, chiamiamolo un "regionalismo" con tutto il corollario di neologismi a cui si presta (mappinoso, ammapinare etc.) Eheheh!
Come ha suggerito correttamente Tokyonome la mappina é una strofinaccio, uno straccio e quando si dice che ci si sente una mappina si vuole dire proprio questo, che ci si sente uno straccio. A proposito cara, allora pure da te si dice mappina?? Che bello!
Eh Valé io lo dico sempre, siamo tutti un pó portoghesi inside :)

kekkasino ha detto...

... anch'io facevol le stesse storie con la mia mamma! quante attività organizzano all' asilo!mica come ai mei tempi...!

Grissino ha detto...

Ach so, hier kann ich Deustch sprechen!!
:-)

BigGreenEyes ha detto...

obrigada per il tuo incoraggiante commento sul mio blog!! in questo momento c'è ne proprio bisogno!!

aahahah, che ridere, ricordo che quando stavo in portogallo mi ero resa conto, e non credevo fosse possibile, che i portuguesi seguono il futebol in maniera più morbosa di noi..
e cristiano ronaldo (e tette annesse) è un pò il loro eroe nazionale, ma mica pensavo che anche la partenza della squadra fosse un evento da seguire a reti unificate!!!
ah, la saudade!!! io pela saudade sono comida (questo è il mio portugaliano) da quando ho lasciato porto nell'agosto scorso!!

un beijo enorme!!

Tokyonome85 ha detto...

già, si dice anche da me, penso che sia perchè la mia regione appartenesse al Regno di Napoli, si tratta solo di qualche anno fa :-)