30 maggio 2008

Tutto sommato all'asilo non si mangia male

Oggi per David é una giornata speciale, infatti é il compleanno del papá e, praticamente appena sveglio, gli ha cantato gli auguri offrendogli il regalo che gli abbiamo fatto e accompagnandolo con un rumoroso bacetto!
Nonostante la ruffianaggine peró é andato all'asilo :)

Io ero dell'idea che all'asilo di David i pasti fossero equilibrati (menú elaborato da una nutrizionista) e variati, ma pensavo anche che fossero un pó sciapiti.
Non so voi ma io ricordo che quando andavo all'asilo (ed ancor di più quando ci portavo mio fratello più giovane), non appena si entrava c'era un odore di cibo. Mo, cibo che é cibo come minimo deve odorare. Si può apprezzare o meno l'odore, ma adda addurá!
Eh, io l'odore di cibo lo sento raramente quando lo lascio all'asilo. Considerando che mangiano alle 11:30, alle 9:30, che é l'ora in cui lo lascio, dovrebbero per lo meno aver cominciato a preparare il rancio no???
Stamattina peró é successa una cosa che mi ha fatto cambiare idea alla prima sniffata! Appena ho aperto la porta di entrata dell'asilo sono stata travolta da un profumo intenso e delizioso di pollo al forno, di quei profumini che ti fanno venir voglia di un bel cosciotto di pollo con patatine e insalata alle 9:30 del mattino.
Non so se sia dipeso dal profumo di pollo, ma David stamattina non ha neanche fatto storie mentre lo lasciavo con la maestra.
Un giorno di questi vi devo dire cosa includono nel menú dei piccoli a titolo di curiositá. A me piace particolarmente il giorno della settimana dove, per secondo, preparano il riso all'anatra (ed io conosco una specie di bettola dove fanno un riso all'anatra cosí buono, mmmmm!).

Oggi ascoltando la radio hanno parlato di uno studio condotto da non so quale ente che dice che la finale dei prossimi europei di calcio sará disputata tra l'Italia e la Repubblica Ceca e che i cechi dovrebbero vincere. Lo stesso studio dice che il Portogallo non passerá dalla prima eliminatoria.
Secondo me lo studio non ha tutti i torti, soprattutto per quello che riguarda il Portogallo. Il fatto é che tutta la nazionale portoghese é distratta da quella tettona della fidanzata di Cristiano Ronaldo (che diciamolo pure se le sceglie tutte una più zoccola dell'altra) che tutti i giorni compare su giornali, telegiornali etc., portoghesi sempre con le tette in mostra.
Prima non ne potevo più di prezzemolino Ronaldo, mo ci si mette pure la CristianoRonaldina. Bastaaaaaaaaaaaaaaa!
In questo peró possiamo vedere un ulteriore punto d'incontro tra l'Italia e il Portogallo: invece di parlare di cose serie parlano delle tette della zoccolaccia di turno (e qui il governo é socialista eh).

Vabbé, meglio che vado, tra un pó devo andare a ritirare la torta del festeggiato in pasticceria...

7 commenti:

Crazy time ha detto...

l'odore di cibo dell'asilo. Me ne ero dimenticata. anche io, anche io, l'ho provato un secolo e mezzo fa. Che bellooooo!!!!!


riso all'anatra??? ma noi c'avevamo la minestrina!!!!!
come cambiano i tempi

valeriascrive

Maury ha detto...

Il cibo all' asilo? Sì che è passato solo .... ehm ehm qualche anno da quando andavo all' asilo io, ma io mi ricordo che mia nonna mi preparava la pietanziera con il cibo da portarmi dietro.
E le tette della Cristianoronaldinha?
Beh, noi maschietti le guardiamo! ;-)
Maury

kekkasino ha detto...

...auguri al festeggiato!concordo con l'aggettivo attribuito alle fidanzate di ronaldo...wow riso all' anatra all' asil, che vipperia!

Tokyonome85 ha detto...

per quanto riguarda il cibo dell'asilo, ricordo che quando ci andavo io era pessimo, altro che risotto all'anatra!

Raffaella ha detto...

Quando io andavo all'asilo la pietanza me la portavo da casa, mentre le suore provvedevano alla preparazione del primo: minestrina o pasta.
Per quanto riguarda l'asilo di mia figlia la mattina quando l'accompagno guardo il menù ed esco dall'edifico sempre incavolata perché so che non mangerà: amano fare piatti elaborati come crepes, lasagne, gnocchi alla romana, polenta e brasato... golosi per me, ma non per una bambina di 4-5 anni che mangia piatti semplici come pasta al sugo o al burro, carne o pollo. Inoltre fanno spesso piatto unico, col risultato che immagini!

Vita di mamma ha detto...

Credo sia passato un pó di tempo per tutti peró vedo con piacere che ognuno di noi ricorda qualcosa dell'asilo.
All'asilo dove andava l'anno scorso David poteva scegliere se portare il cibo da casa o se mangiare quello dell'asilo. Io in quel caso scelsi il cibo da casa.
Nell'asilo attuale tutti mangiano la stessa cosa (eccetto bimbi con necessitá nutrizionali specifiche, ma comunque pure a scuola glielo preparano eh). Dicono sia meglio cosí perché imparano a mangiare anche cose che non gradiscono guardando gli altri.
Comunque i menú settimanali sono abbastanza semplici infatti l'unico piatto forse più elaborato é proprio il riso all'anatra.
Raffaella hai ragione,piatti troppo elaborati non sempre sono apprezzati dai piccoli. Basterebbe una minestrina, una pasta al sugo con una bella grattuggiata di formaggio e una fettina di carne o pesce per soddisfarli. Polenta e brasato... alla faccia!
Quello che trovo molto positivo qui é il fatto che servono sempre la minestra di verdure. Il loro primo piatto é una minestra di verdure sempre diversa e che di solito i bimbi gradiscono. Cosí anche per quelli che di verdure non ne vogliono sapere sotto forma di minestre le mangiano lo stesso.

peperita ha detto...

Ai miei tempi si usciva dall'asilo alla mezza!!!
una ficata pazzesca!!!